Curriculum e Progetti

L’ Associazione di Volontariato Il Paddock nasce a Bologna nel 1988 allo scopo di intervenire nel settore della Riabilitazione Equestre ed Equitazione ricreativa e sportiva per disabili.

  • 1990 si affilia all’ ANIRE (Associazione Nazionale Italiana Riabilitazione Equestre).
  • 1991 ottiene Personalità Giuridica con Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 482 del 2 luglio 1991.
  • 1992 viene iscritta nell’ Albo Regionale del Volontariato.
  • 1992 presso gli Istituti Ortopedici Rizzoli, il convegno nazionale: “In sella ad una vita che migliora; un cavallo come medico e come amico”. Il convegno è patrocinato dall’Istituto Ortopedico Rizzoli. Realizza gli Atti.
  • 1993 – Organizza e coordina il: 1° Corso di formazione- informazione per operatori di Riabilitazione Equestre ed equitazione per disabili e ne realizza gli Atti.

Il Corso è patrocinato da: Comune di Bologna, Assessorato Pubblica Istruzione, Sport, Sanità, Politiche Sociali, Provveditorato agli Studi, APTE (Associazione Provinciale Turismo Equestre), Uisp.

  • 1993 – Organizza per la FISD (Federazione Italiana Sport Disabili)il “1° stage Nazionale di perfezionamento per Istruttori di Equitazione per Disabili (FISD)”.
  • Partecipa a numerose manifestazioni pubbliche sul territorio della Provincia di Bologna: “Incontro al Fiume”, “Reno in festa”, “La castagnata”.
  • Dal 1994 è in rapporto di convenzione con l’ Ausl di Bologna per il Servizio di Equitazione per disabili.
  • Dal 1994 al 2007 gestisce il Centro di Riabilitazione Equestre a Vedrana di Budrio. Settori di intervento: Riabilitazione Equestre, Equitazione sportiva per minori e disabili, progetti con le scuole, borse lavoro per utenti del Dipartimento di Igiene Mentale, corsi di formazione professionale per soggetti svantaggiati, progetti su minori a rischio di esclusione sociale (accordo con Tribunale dei Minori)
  • Dal 1996 al 1998 collabora con il Dipartimento di Psicologia dell’ Univwersità di Bologna al progetto europeo: “Horizon Occupazione-World in progress” per la ricerca di strumenti sperimentali per l’ inserimento lavorativo di disabili. Il progetto ha ottenuto l’ approvazione ed il finanziamento della Comunità economica Europea.
  • 2000: PROGETTO “INTEGRAZIONE”

Finanziato da Regione Emilia-Romagna Politiche Sociali

Patrocinato da:Comune San Giovanni Persiceto,Ausl Bologna Nord Distretto di Budrio (Servizio Sociale e Dipartimento di salute mentale) e San Giovanni Persiceto , Comune di San Lazzaro di Savena.

  • 2000: coordina e gestisce il primo Corso Professionale per “Aiuto Giardiniere” rivolto ad utenti seguiti dal Dipartimento di Igiene Mentale Ausl Bo Nord.

Il Corso è riconosciuto e finanziato dalla Provincia di Bologna.

  • 2001: Coordina e gestisce il secondo Corso Professionale per “Aiuto Giardiniere” rivolto ad utenti seguiti  dal Dipartimento di Igiene Mentale Ausl Bo Nord.

Il Corso è riconosciuto è riconosciuto dalla Provincia di Bologna e finanziato dal Dipartimento di Igiene Mentale Ausl Bo Nord.

  • 2001 SPORT E ATTIVITA’ OCCUPAZIONALE CONTRO IL DISAGIO;

Finanziato da Provincia di Bologna Servizio Sicurezza Sociale e Tutela della Salute.

Patrocinato da:

  1. Facolta’ di Scienze Motorie Universita’ di Bologna
  2. Polo Artistico Bologna
  3. Comuni: Budrio, Molinella, Medicina, Castenaso, San Lazzaro
  4. Quartiere Reno
  5. Ausl di Bologna Nord e Bologna Sud
  6. Tribunale dei Minori di Bologna
  7. Uisp
  8. Fitetreec-Ante
  • 2001 PROGETTO INTEGRAZIONE: ATTIVITA’ EQUESTRE PER IPO-NON VEDENTI

Finanziato da Regione Emilia-Romagna, Assessorato Cultura, Sport, Progetti per i rapporti con i cittadini.

Patrocinato da:

  1. ANIRE Nazionale
  2. Unione Italiana Ciechi Provincia di Bologna
  3. Università degli Studi di Bologna
  4. Aiora

Gruppo di studio:

  1. Istituto dei Ciechi “F. Cavazza”: Federico Bartolomei, Coordinatore attività Ipovisione
  2. Associazione Il Paddock: Angela Ravaioli Pedagogista, Ippoterapista
  3. Area Ottica Fisiopatologica: Prof. Renato Meduri
  4. Area Scienze –motorie: Prof. Carmelo Di Stefano – Prof. Carlo Ravaioli
  5. Area Psicologica: Prof. Alessandra Ferranti
  6. Area Neuromotoria: Dott. Marco Tibaldi

             Sperimentazione del sistema acustico per non vedenti da applicare allo sport equestre.

             Introduzione ai Tests di valutazione delle capacità motorie-coordinative.

  • 2002: Progetto “A spasso nel Parco” iniziativa finanziata dal settore Istruzione del Comune di Bologna, in collaborazione con il Plesso della Scuola dell’Infanzia Pedrielli.

Patrocinato dal

  • Comune di Bologna Settore istruzione
  • Quartiere Reno
  • 2002 Accreditamento da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (Dipartimento delle Politiche Sociali e Previdenziali) in qualità di organizzazione di invio nell’ambito del programma Comunitario “Gioventù” – Azione 2 – Servizio Volontario Europeo;
  • 2002 PROGETTO ATTIVITA’ EQIUESTRI PER DISABILI CON L’AUSILIO DEL CAVALLO DI RAZZA BARDIGIANA.

Finanziato da

             Regione Emilia Romagna- Assessorato Sanità e politiche Sociali.

Patrocinato da:

  1. Ufficio Centrale Libro Genealogico Cavallo Bardigiano
  2. Politiche Sociali. Immigrazione. Progetto giovani. Cooperazione internazionale
  3. Sanità e Politiche Sociali
  4. Agricoltura Ambiente e Sviluppo Sostenibile
  5. Usl di Bologna Nord Distretto Pianura Est
  6. ANFFAS ONLUS.
  • 2003 Estensione della convenzione tra l’Associazione Il Paddock e l’Alma Mater Studiorum per lo svolgimento di attività professionalizzanti degli studenti dell’Ateneo;

2003 INTEGRAZIONE SCOLASTICA DI ALUNNI DISABILI ATTRAVERSO LO SPORT

Finanziato da Provincia di Bologna Assessorato ai Servizi Sociali e Sanità.

Patrocinato da:

  1. Assessorato allo Sport
  2. Servizi Scolastici e Sociali del Comune di Budrio
  3. Scuola
  4. Servizio di Neuropsichiatria Infantile dell’Ausl di Pianura Est
  • 2003 LABORATORIO DI ATTIVITA’ EQUESTRE PER STUDENTI DISABILI ISCRITTI ALLE SCUOLE ELEMENTARI, SECONDARIE DI PRIMO E SECONDO GRADO.

Patrocinato da:

  1. Fondazione Demetrio Benni
  2. Comune di Budrio
  3. Assessorato ai Servizi Sociali e Sanità
  • 2003 “ANNO EUROPEO DEL DISABILE” organizza per l’Associazione Il Paddock in collaborazione con il Settore Sport Giovani del Comune di Bologna, con il patrocinio e supporto tecnico della Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Bologna il convegno: “In sella alla vita- un approccio integrato alla disabilità: interventi motori, educativi e di recupero e sport adattato”.

Convegno finanziato da: Comune di Bologna Assessorato allo Sport.

2003: Progetto”In sella alla vita”, in collaborazione con Università degli Studi di Bologna- Scuola di Specializzazione per l’ insegnamento Secondario-Corso di Specializzazione per l’ insegnamento ad alunni con Handicap (SSIS). Proposte didattiche.

  • 2004 PROGETTO PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO ATTIVITA’ SOCIO-SANITARIE: (RIABILITAZIONE EQUESTRE), OCCUPAZIONALI E SPORTIVE: (EQUITAZIONE PRESPORTIVA), A BOLOGNA.

Patrocinata da:

  1. Assessorato allo Sport e Politiche Scolastiche Comune di Bologna Istituti Ortopedici Rizzoli
  2. Federazione Italiana Sport Equestri
  3. Federazione Provinciale Turismo Equestre
  4. Assessorato alla Sanità
  5. Assessorato alle Politiche Sociali
  6. Quartiere Reno (BO)
  • 2004 PROGETTO “LO SPORT NELLA VITA E NELLA SCUOLA”

Finanziato dalla Regione Emilia Romagna Assessorato Sport

Patrocinato da:

  1. Provincia di Bologna
  2. Comitato Olimpico Nazionale Italiano, Comitato Provinciale di Bologna
  3. Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Ufficio scolastico Regionale per l’Emilia Romagna, Direzione Generale
  • 2004 PROGETTO DI RICERCA “CAVALCARE LA VITA”

Patrocinato da:

  1. Dipartimento di Scienze dell’Educazione.
  2. Il progetto viene inserito nel Programma dei Piani di Zona del Comune di Bologna.
  • 2004 Protocollo di intesa tra l’Associazione Il Paddock e la Comunità Pubblica per Minori del Ministero Della Giustizia;
  • 2005: Partecipa al progetto “Facciamo qualcosa per crescere” Progettazione partecipata A.S.Vo (Associazione per lo sviluppo del Volontariato di Bologna).
  • 2006:Progetto di sviluppo “Formazione sulla Riabilitazione Equestre” Progettazione Partecipata A.S.Vo.
  • 2006: PROGETTO “Fratello Reno”- percorso di Cantiere-Scuola per minori a rischio di devianza sociale per la realizzazione del Centro Ippico a Bologna-quartiere Barca. Il progetto classificatosi quarto in graduatoria ha ottenuto finanziamenti da: Regione Emilia-Romagna Assessorato allo Sport (impiantistica sportiva), Fondazione Cassa di Risparmio Bologna e Fondazione Del Monte.
  • 2007: Partecipa al progetto “Insieme si può” Progettazione di rete A.S.Vo (Associazione per lo sviluppo del Volontariato di Bologna).
  • Dal 2007 ad oggi gestisce in collaborazione con L’ APS Gruppo Sportivo Dilettantistico e Culturale Il Centauro il Centro Ippico “I cavalli del Reno”-Centro Sportivo Barca-Bologna.
  • 2008: PROGETTO:” Prevenzione è: promozione di stili di vita”.

Patrocinato da:

Ausl di Bologna, Quartiere Reno-Bologna, Università di Bologna Facoltà di Veterinaria e Scienze Motorie, Polo Multifunzionale per le disabilità Motorie Corte Roncati.

  • 2009: in collaborazione con CIOFS (Ente di Formazione), organizza il corso: Catalogo Interregionale Alta Formazione “Operatore della Riabilitazione Equestre”.

Il Corso è riconosciuto e finanziato dalla Comunità Economica Europea.

  • 2009:PROGETTO “Equitazione Educativa Adattata per soggetti con sindrome autistica”.

Il progetto sperimentale è  finanziato dalla Fondazione Divo Bartolini.

  • 2012: Organizza in collaborazione con il Gruppo Sportivo Dilettantistico e Culturale Il Centauro l’ evento/spettacolo a carattere storico: “Re Enzo: un nemico…uno di noi”.
  • 2015: Organizza per il Comune di Anzola Dell’ Emilia (Bo) l’ evento di rievocazione storica: “Castrum Unciola”.
  • 2017: progetto “Interventi Assistiti con gli Animali (IAA): una risorsa per il territorio da condividere”.

Siglato a Roma oggi il Protocollo d’intesa tra il Comitato Italiano Paralimpico (C.I.P.), rappresentato dal Presidente federale Luca Pancalli, e la Federazione Italiana Turismo Equestre e TREC Ante (F.I.T.E.TREC ANTE), rappresentata dal Presidente Federale Alessandro Silvestri.
Si tratta di un altro importante traguardo raggiunto dalla Federazione, che consentirà di promuovere e sviluppare le attività sportive a favore degli atleti con disabilità, nel rispetto del nuovo ordinamento sportivo delineatosi.
Grazie all’approvazione del Decreto Legislativo n. 43 del 27 Febbraio 2017, infatti, il Comitato Italiano Paralimpico ha ottenuto il riconoscimento formale di Ente Pubblico per lo sport praticato da persone disabili, con il compito di riconoscere qualunque organizzazione sportiva per disabili sul territorio nazionale e di garantire la massima diffusione dell’idea paralimpica e il più proficuo avviamento alla pratica sportiva delle persone disabili.
Con il Protocollo d’intesa appena siglato, la F.I.T.E.TREC ANTE ha così ottenuto il riconoscimento ufficiale per la pratica dell’attività sportiva promozionale ed agonistica nelle proprie discipline, sia a livello regionale che nazionale, con i cavalieri e le amazzoni affetti da disabilità.
Le iniziative saranno gestite e coordinate dalla Federazione attraverso il settore Equitazione per Disabili del nuovo Dipartimento che, dopo lunghi mesi di lavoro, è stato interamente riorganizzato per assicurare che le attività siano svolte nel rispetto delle norme che di recente hanno completamente innovato il settore.

 

Il Presidente Nazionale Avv. Alessandro Silvestri

Protocollo d’Intesa tra FITETREC E Comitato Italiano Paralimpico